Tressette – Guida al gioco da Casino

tressetteIl gioco noto con il nome di Tressette è un passatempo capace nel tempo, di attrarre milioni di italiani appassionati di carte. Diversi studi riconducono la nascita del Tressette al territorio spagnolo, dal quale sarebbe giunto prima in Calabria, quindi sulle coste Balcaniche. Altri esperti, invece, ritengono l’Italia l’artefice della sua introduzione. Qualunque sia la verità, sicuramente sono state Calabria e Nord-est le zone in cui il gioco ha trovato i suoi primi estimatori. Pochi, ad ogni modo, sono i dubbi in merito al documento che, prima di ogni altro, ha fornito le prime notizie su questo gioco: il “Codice di Chitarrella”, datato 1750. Chi era Chitarrella? Un sacerdote napoletano che ha dato origine a questo testo proprio per codificare le regole del gioco. Nello stesso testo è presente un decalogo di regole da seguire per divenire un buon giocatore.

Casino Online con il Tressette

SitoRecensioneLicenzaVisita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
betway casino logo
Betway Casino
100% Fino a 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
10€ Gratis + 1200€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
netbet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita

 

GIOCHI DA CASINO

 

tressetteCaratteristiche generali del Tressette

Nel volgere di pochi decenni il Tressette è stato in grado di raggiungere il livello di fama di passatempi storici come Briscola, Scopa e Poker. A cosa è dovuta l’adozione del termine “Tressette”? Al fatto che la carta più “alta” sia il “3”, e la più bassa il “7”. Nonostante i cambiamenti delle regole nel tempo, come la perdita di valore del “7” in favore dell’8, il nome assegnato, Tressette, è rimasto immutato. Esistono due versioni del gioco denominate, rispettivamente, “a vincere” e “a perdere”. Per entrambe è necessario utilizzare un mazzo tradizionale, ossia composto da 40 carte. L’obiettivo di ogni giocatore, nella variante “a vincere”, è ottenere un punteggio più alto degli avversari. Di conseguenza, sarà quello di totalizzare il minor numero di punti in quella “a perdere”. Nel prossimo paragrafo tratteremo nel dettaglio le principali regole del Tressette.


tressetteCome giocare con il Tressette

Innanzitutto, nel Tressette i giocatori si siedono al tavolo di gioco disponendosi a croce; questo garantisce ai membri della stessa squadra la possibilità di trovarsi uno di fronte all’altro. Stabiliti i vari bonus offerti ed il punteggio da raggiungere (11, 21 o 31 punti), al mazziere viene affidato il compito di distribuire le carte del mazzo. Tale operazione, svolta in senso antiorario, prevede la consegna di 5 carte a ciascun giocatore (solo per la prima mano è possibile optare per la distribuzione di una carta alla volta), e prosegue fino a quando ogni giocatore si ritroverà in mano 10 carte esaurendo, di fatto, il mazzo. Ha diritto a porre la prima carta sul tavolo, senza alcun obbligo di scelta, il partecipante in possesso del 4 di denari; allo stesso giocatore viene attribuito il nome di “palo”. A loro volta, gli altri giocatori procederanno, sempre in senso antiorario, a versare una carta dello stesso seme di quella presente sul tavolo. A chi spetta la presa? Alla persona, o alla squadra, che riuscirà a giocare una carta di valore maggiore rispetto a quella del palo. Vinta la manche, sarà lo stesso giocatore a dare il via ad una nuova giocata, e la partita proseguirà fino a quando uno dei partecipanti non avrà più carte. Ma che cosa accade qualora un giocatore non possieda una carta dello stesso seme di quella che ha dato il via alla partita? Semplicemente, dovrà gettare sul tavolo una carta di un altro seme. In tal caso, è preferibile sceglierne una di basso valore; infatti, non avendo diritto alla presa (visto il seme differente), non si accumulerà alcun punto. È importante ricordare come nelle partite di Tressette non sia possibile rivelare agli altri le carte possedute.

Al termine della mano, inizierà il conteggio dei punti di ogni squadra sulla base del valore assegnato alle carte prese. Il punteggio andrà a sommarsi a quello delle mani precedenti. In tale ambito occorre indicare come il valore “in presa” sia diverso da quello attribuito alle carte per determinare il punteggio finale. Nel primo caso, le carte seguono questo ordine decrescente: Tre, Due, Asso, Re (ha un valore di 10), Cavallo (vale 9), Donna o Fante (8), Sette, Sei, Cinque e Quattro. Nel calcolo del punteggio finale, se l’Asso vale 1 punto, le figure (ossia Re, Cavallo e Fante) valgono 1/3 di punto, al pari degli altri carichi (in questo gioco, oltre al Tre, è considerato un carico anche il Due). Le carte rimanenti (Quattro, Cinque, Sei e Sette) non hanno alcun valore e, per tale motivo, vengono chiamate “Scartine”. Qualora una delle squadre riesca ad ottenere tutti gli 11 punti, si verifica quello che, in gergo, è conosciuto come “cappotto”. Inizialmente abbiamo indicato come esistano due versioni del Tressette (a vincere o a perdere). In realtà, è possibile anche optare per un’ulteriore variante, ossia il Tressette a “smazzate”. Cosa prevede? Prima di cominciare a giocare viene stabilito un certo numero di mazzate per ciascuna partita, assegnando la vittoria finale al giocatore o alla squadra in grado di totalizzare il maggior numero di punti alla conclusione delle smazzate previste.


tressetteIl gioco del Tressette nei casino online

Da quanto scritto fino ad ora, dovresti aver intuito come il Tressette rappresenti un gioco divertente e coinvolgente. Allo stesso tempo a caratterizzarlo è un regolamento piuttosto semplice ed intuitivo. Un fattore che permette anche a chi non ha mai provato prima questo passatempo, di entrare velocemente in sintonia con il gioco. Le versioni abitualmente proposte dalle piattaforme casino online non fanno eccezione, ed è proprio il fatto di non richiedere una specifica attitudine a questa tipologia di passatempi, o uno studio approfondito delle regole, ad aver spinto diversi appassionati di gioco d’azzardo verso il Tressette. Ti sarà sufficiente effettuare l’iscrizione in uno dei casino in possesso di regolare licenza concessa dall’AAMS, compilando il modulo previsto, procedendo all’invio dei documenti ed effettuando un primo versamento, per poter aprire il tuo conto di gioco. A quel punto, entrando nella sezione che include il Tressette, seleziona un tavolo tra quelli disponibili e clicca sul pulsante “Nuova partita” per dare rapido inizio alla distribuzione delle carte. La variante del Tressette più diffusa in Rete è la “classica”, ossia quella che vede sfidarsi 4 giocatori suddivisi i due squadre. Se il tavolo da te scelto non vede la presenza di altri 3 giocatori “umani”, i posti liberi normalmente vengono occupati (esistono pulsanti appositi per farlo) da “BOT” gestiti direttamente sul computer.

È il sistema a sorteggiare il mazziere, con le 40 carte del mazzo che vengono distribuite a partire dal giocatore che si trova alla destra dello stesso mazziere, procedendo in modo sequenziale. Anche nel Tressette virtuale a vincere la mano è la squadra in grado di presentare la carta di valore più elevato rispetto a quella svelata dal “palo”. Le partite hanno fine al raggiungimento (o al superamento) dei punti previsti. Nel caso in cui ci si trovi di fronte ad una situazione di parità, sarà una mano aggiuntiva a stabilire il vincitore. Potrebbe accadere, nel corso di una partita, che uno dei partecipanti decida di abbandonare il tavolo virtuale. Quando si verifica tale evento, i punti accumulati dallo stesso giocatore fino a quel momento sono oggetto di redistribuzione tra gli utenti rimasti. Così facendo verrà garantita continuità al gioco senza alterarlo. Alcuni siti, in luogo delle carte tradizionali impiegano per il Tressette le carte da Poker. Tale scelta curiosa è dettata, in realtà, dal desiderio di attirare le nuove generazioni verso un gioco di carte che, come abbiamo visto, ha origini piuttosto antiche.


tressetteGiocare al Tressette nei casino online da dispositivi mobile

Trovi che il Tressette sia un passatempo ideale per rilassarsi e dimenticare, per qualche istante, fatiche ed impegni quotidiani? Una partita a carte, reale o virtuale che sia costituisce, per te, non solo l’occasione per aumentare l’importo del tuo conto di gioco, ma anche un modo efficace per allontanare lo stress e, al contempo, continuare ad “allenare” la tua mente? Da qualche tempo, però, non hai tempo a sufficienza per accendere il Pc e dedicarti ai tuoi giochi d’azzardo preferiti? Fortunatamente, hai una nuova opzione per continuare a divertirti anche avendo solo pochi minuti liberi. Smartphone o tablet rappresentano gli unici strumenti necessari per giocare a Tressette da un dispositivo mobile. Diversi operatori attivi nel mondo dei casino virtuali hanno iniziato a mettere a disposizione degli iscritti piattaforme web ottimizzate per il mondo mobile, consentendo di usufruire del catalogo di giochi in modalità flash. Come essere certi che un casino sia effettivamente affidabile? Potrai appurarlo osservando la barra degli URL del browser; qualora appaia un’icona a forma di lucchetto potrai procedere in tutta tranquillità. I tuoi dati sensibili saranno perfettamente protetti grazie all’impiego di moderni protocolli di cifratura. E quando il casino in cui hai scelto di registrarti non è in grado di supportare tale mobilità saranno le App ufficiali, scaricabili dallo store ufficiale del tuo sistema operativo, a soddisfare il tuo desiderio di scommessa.


tressetteConsigli utili per giocare con il Tressette

Se hai già avuto occasione di giocare a Tressette, non avrai dubbi nel considerare questo passatempo basato sulle carte un vero e proprio “skill game”. Un giocatore di Tressette, infatti, non può fare affidamento solamente sulla fortuna, e deve pertanto essere pronto a mettere alla prova la propria abilità, e le capacità strategiche frutto dell’esperienza. Fattori fondamentali sono l’affiatamento con il compagno di squadra e la conoscenza delle regole (pur non complicate). Un consiglio per chi vuole rapidamente entrare in sintonia con il Tressette, approfondendo la conoscenza delle dinamiche di gioco, consiste nel cercare un casino virtuale che proponga una versione demo del gioco. Qual è il vantaggio? Sicuramente il fatto di potersi esercitare senza mettere a repentaglio il proprio conto di gioco, prevedendo l’impiego di soldi finti.

L’esperienza, come già scritto, è un altro elemento da tenere in grande considerazione, soprattutto perché è proprio in virtù di quest’ultima che riuscirai a migliorerai i tuoi “tempi di reazione” alle mosse degli avversari. E non sottovalutare l’importanza della “memoria visiva”. Questo è vero non solo per le partite “reali”, rivelandosi essenziale anche nelle versioni online del Tressette. Riuscire a ricordare quali siano le carte già giocate renderà il gioco più semplice, aumentando le possibilità di presa. Non dimenticare che anche lo “scarto”, ossia le carte cedute dal tuo compagno di squadra, assumono una certa importanza. Per fare un esempio, se hai scelto di giocare coppe, e il tuo compagno procede a scartare un bastone, tale azione ti fornirà due indicazioni. Verrai a sapere che non ha in mano alcuna carta di coppe e, allo stesso tempo, che non desidera ottenere un’altra carta di bastoni. Questo dovrebbe portarti ad indirizzare le giocate su denari e spade, ossia gli altri due semi disponibili. Invece, quando vengono scartate, una dopo l’altra, due carte appartenenti allo stesso seme, dal valore crescente, ciò che appare chiaro è che il giocatore che ha effettuato lo scarto si sente particolarmente “forte” proprio su quel seme.