Un’ulteriore lockdown affosserebbe il gioco d’azzardo legale

altro lockdown affosserebbe il gioco

Anche se l’Esecutivo Giallo-Rosso, a mezzo del Premier e del Ministro della Sanità, hanno sottolineato che non vi sarà un ulteriore lockdown la paura continua ad essere tanta per questo eventuale provvedimento: infatti, sentire che New York e Parigi “chiuderanno” nuovamente non trasmette sicuramente tranquillità nonostante le assicurazioni da parte del nostro Governo. Qualcuno di troppo ha abusato della libertà che le istituzioni stanno concedendo alla popolazione ed alle aziende e si spera che per l’incuria sciocca di qualche persona non ne debbano pagare le conseguenze tutti gli altri che accettano, anche se non con felicità, le costrizioni imposte dai vari protocolli e piano piano si stanno adeguando alle misure poste in essere. Onestamente, l’Esecutivo ed il CTS cercano di tenere ben monitorato l’estendersi dei contagi che ad oggi non è ancora “preoccupante”, ma in crescendo e che dovrebbe far riflettere che ancora non si è fuori dalla pandemìa e che si potrebbe rischiare una seconda ondata a pieno regime, se non come quella di marzo-aprile che dovrebbe essere ben presente in “tutte le menti”.

Per il momento, si sta prendendo atto che nessuna misura drastica verrà applicata alle attività in generale, sopratutto nessuna chiusura delle scuole, argomento che tiene polarizzata l’attenzione di tantissime famiglie: in tutto questo scenario apparentemente positivo, quindi, se ne potrebbe dedurre che si possono sentire salve, almeno per il momento, anche tutte le attività di gioco pubblico e gli esercizi per l’intrattenimento. Ma l’esperienza di questi mesi che il settore ludico ha acquisito non può evitare di far riflettere sulla possibilità che tutto potrebbe cambiare in un attimo: stare allerta è diventato quasi uno sport nazionale per non farsi trovarci impreparati di fronte a qualche cattiva notizia. In ogni caso, si percepisce nell’aria la fibrillazione dell’Esecutivo che da un lato vorrebbe tranquillizzare la cittadinanza, ma dall’altro non vuole apparire “superficiale” e non tenere conto dei dati che la pandemìa consegna in questi giorni. Quindi, l’Esecutivo ed il Ministero della Salute “devono” appellarsi alla responsabilità degli italiani, sia come cittadini che come imprenditori.

La sensazione che il nostro Paese reagisca meglio al Coronavirus rispetto ad altre Nazioni non significa che si possa abbassare la guardia: anzi, da parte di tutti vi deve essere responsabilità e massima attenzione in ogni metro quadro del nostro Paese, in qualsiasi situazione sia personale dei cittadini che aziendale per le imprese che hanno l’arduo compito di riuscire a tenere i battenti aperti. Tutti i settori, anche quello “frivolo” del gioco e dell’intrattenimento, si devono adeguare ai protocolli, far lavorare i propri dipendenti e cercare di ristabilire un equilibrio economico al Sistema Italia che sta facendo una fatica enorme a riprendersi dal vecchio lockdown: non si vuole immaginare cosa comporterebbe sopportare un’ulteriore chiusura delle attività, innanzi tutto come per quelle del gioco e dei casino migliori on line, che è stato il settore che ha subito la chiusura ermetica all’immediato insorgere dell’emergenza. Ed allora perché qualcuno si comporta in modo così irresponsabile pur sapendo che sono proprio questi atteggiamenti che possono far rischiare a tutti risvolti negativi e pericolosi?

Eppure i protocolli di sicurezza suggeriti alla cittadinanza non sono poi così “imperiosi e dittatoriali” come qualcuno tenta di sostenere in modo avventato! In fondo, la mascherina, il lavaggio frequente delle mani nonché il distanziamento sociale sono adempimenti che dovranno continuare ad essere la normalità del nostro quotidiano sino a quando non si troveranno le contromisure al Coronavirus: e sono misure indispensabili per convivere con il virus e cercare di non fargli prendere il sopravvento sulla nostra salute. Ma queste regole base possono mantenere tutti al sicuro, se così si può dire, anche se più volte si è dovuto raccontare che il virus si insinua ovunque. Infatti, si “punta” tanto sull’indossare la mascherina anche all’aperto, sopratutto quando si incontrano persone al di fuori dei “nostri conviventi”: bisogna tenere ben presente che potrebbe esserci il rischio di contagiarci o di contagiare gli altri.

Proprio per questo, probabilmente, verranno effettuati controlli molto serrati anti-assembramento e fuori dagli esercizi al momento della chiusura e può essere anche a mezzo dell’esercito. Certo non sarà piacevole vedere tanti militari in giro, ma è ovvio che sono figure che “servono proprio in questo momento di crisi”, poiché non si possono reperire tante persone da inserire sul territorio per monitorare che i cittadini seguano i protocolli. Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza sono già impiegati in altri servizi che vanno anche ad incrociarsi con i controlli di cui si sta parlando: tutti dovranno avere pazienza ed essere il più ligi possibile a garanzia della salute di tutti. Altro suggerimento del Governo è quello di usare l’App mobile Immuni che proprio in questi giorni sta avendo una specie di impennata: può essere che abbia contribuito il riaffacciarsi del contagio ed i numeri che lo stesso sta lasciando dietro di sé. In ogni caso, è uno strumento utile che ha più possibilità di raggiungere risultati positivi e rassicuranti se viene applicato da tanti utenti.

Ed anche questo è un suggerimento e non un’imposizione, ben inteso. Si sta inevitabilmente combattendo una vera e propria battaglia contro il virus che non ha colore, che non contempla destra o sinistra: ma si lotta esclusivamente per la salute di tutto il Paese e non si vuole assolutamente strumentalizzare nulla e nessuno. Ma ci vuole cautela e non pensare di avere sconfitto né il virus né di essere usciti dalla pandemìa, anche se ci si vuole divertire con il gioco: i sacrifici che sono stati fatti non vanno vanificati con comportamenti irresponsabili perché in gioco c’è veramente parecchio sia singolarmente che per quanto riguarda la Nazione. E proprio perché in gioco c’è tanto, e di certo non solo per il nostro Paese, che ci si muove “in punta di piedi” ed in perfetta sintonia e condivisione con tutta la comunità scientifica mondiale: tutti compatti per affrontare un’emergenza veramente senza precedenti e con risvolti umani ed economici che “fanno tremare i polsi” di tutti i Governi, nessuno escluso, anche quello più avanzato e forte economicamente.

Ottobre 24, 2020: •
SitoRecensioneLicenzaVisita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
leovegas casino logo
Leovegas Casino
225 Giri + 1000€
legale aams
Visita
netbet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betway casino logo
Betway Casino
5€ Gratis + 1350€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
gioco digitale casino logo
Gioco Digitale Casino
150 Giri + 500€
legale aams
Visita
big casino logo
Big Casino
55€ Gratis + 3000€
legale aams
Visita
bwin casino logo
Bwin Casino
50 Giri + 200€
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
100% Fino a 1000€
legale aams
Visita