Una voce europea sulla situazione dei casinò terrestri

voce europea sui casino terrestri

Da più parti, in modo particolare recentemente dopo le varie “ristrettezze normative” che il mondo del gioco, e quello dei casino online con soldi veri, sta subendo un po’ dovunque, e sopratutto nel nostro Paese, si leva la voce che i casinò terrestri siano quelle strutture assolutamente sicure per quanto riguarda la tutela del suo ”diretto consumatore” ed, anche, quell’insieme ludico che incentiva il turismo delle città che le ospitano. Anche da queste righe se ne è parlato parecchio, special modo dopo la “bruttissima esperienza” del Casinò di Campione di Italia che, oltre ad agire negativamente sulla stessa struttura, ha coinvolto non certo per propria volontà tutta la comunità campionese: cittadini che da un anno aspettano qualche decisione ”governativa” valida per riuscire a riprendere una vita sociale decente e non come quella che attualmente si vive su quel territorio e socialità che purtroppo, non più sostenuta dagli introiti che la Casa da Gioco versava all’Ente Locale, è attualmente latitante. E ciò ha gettato tantissime famiglie in uno stato di indigenza insopportabile.

Ecco, quindi, che sentendo una voce assolutamente autorevole che rappresenta ECA, European Casino Association e che si espone nel fare un quadro generale delle Casinò, la nostra attenzione viene attirata, senza ombra di dubbio, perché sta a significare quanto sono esatte e centrate le tante cose che negli ultimi mesi sono state scritte per quanto riguarda le nostre restanti Case da Gioco tricolore. In generale, queste strutture, non possono più permettersi di offrire solo gioco d’azzardo ed i tavoli verdi, ma devono e non solo le nostre naturalmente ma tutte le medesime strutture, innovarsi e presentare ai visitatori un’accoglienza comprensiva oltre che dell’intrattenimento ludico, anche della musica, ristorazione, spettacoli. Tutto ciò che serve per trascorrere ovviamente una serata di gioco, ma contornata da “tanto altro” che si differenzi sopratutto da quello che possono offrire sia le sale da gioco terrestri, che i casinò online: due segmenti assolutamente in concorrenza con i “tradizionali” Casinò.

Senza parlare, poi, dell’incentivo economico nel settore turistico che le Case da Gioco comportano ai luoghi che ospitano il gioco: come Venezia e Sanremo per un esempio italiano che catturano l’attenzione di tantissimi turisti stranieri per le loro bellezze architettoniche e naturali. Come per l’Italia, questo connubio tra turismo locale e gioco tocca, ovviamente, tante altre città europee ed argomento che il Presidente di ECA tocca con fermezza, stando a significare quanto sia importante che i Casinò crescano e si modernizzano non “dormendo sugli allori”, ma offrendo sempre di più ai propri visitatori oltre, naturalmente, alla maggior sicurezza e tutela nel gioco che, particolarmente l’online, non può certo offrire e neppure le sale da gioco terrestri. Non bisogna dimenticare che oggi, in Italia, con il divieto della pubblicità il giocatore avrà difficoltà ad incanalarsi nella parte lecita del gioco d’azzardo: troppe offerte sul mercato e senza appunto un “indirizzo pratico e chiaro” le difficoltà di scelta si rappresenteranno e questo, purtroppo, è fuori discussione.

Ma per tornare al “rapporto simbiotico” tra turismo e gioco d’azzardo bisogna sempre ricordarsi che i casinò, indubbiamente, fanno sempre parte dell’attrazione turistica, senza allargare tanto il discorso a quelli di Las Vegas o di Macao che hanno una loro particolare storia poiché sono inseriti in territori lontani da quelli europei e con un altro sociale. Ma oggi, oltre a far parte dell’attrazione turistica delle varie comunità che li ospitano, le Case da Gioco offrono sempre più di un semplice incontro con il gioco d’azzardo: certamente, si sono evoluti e “modernizzati” proponendo anche spettacoli di alta classe e facendo lievitare, e non poco, con queste iniziative il numero dei visitatori, e contribuendo in modo alquanto tangibile alle economie locali. É chiaro che l’attrazione turistica consta anche dall’investimento nella conservazione del patrimonio artistico ed architettonico come è successo per tanto tempo ai vecchi edifici finanziati dagli stessi Casino, come per esempio, Venezia, Stoccolma, Baden Baden ed altre simili strutture “importanti”.

Le limitazioni della pubblicità, argomento che non sta preoccupando solo il nostro Paese, ma sta toccando l’anima anche di altri regolatori a livello europeo, e quindi discorso che deve “impensierire tutti gli addetti ai lavori”, potrebbero avere ricadute negative sull’attività dei casinò in generale. Destano grande apprensione, oltre tutto, perché l’impatto più immediato di eventuali divieti pubblicitari andrebbe a toccare la tutela dei giocatori: quindi, seppur risulti evidente che vi sia una impellente necessità di regolamentazione relativamente alla pubblicità, la presenza di quest’ultima dovrebbe essere sostenuta per poter incanalare la domanda verso gli operatori di gioco d’azzardo legale ed autorizzato. Nello stesso tempo si dovrebbe bloccare, invece, la pubblicità collegata ad offerte di prodotto di gioco illegale: tutta l’Europa sta lavorando verso questo obbiettivo, ma ancora non esiste una totalità di intenti che, invece, dovrebbe esserci per la tutela di tutte le strutture ludiche che hanno l’autorizzazione a proporre il gioco.

Nel complesso generale, l’industria dei casinò negli ultimi periodi è abbastanza stazionaria: certamente ci sono progetti innovativi come quello di un casinò resort integrato a Cipro ed un nuovo casinò in Finlandia che stanno sviluppando, come è già stato accennato in queste righe, un’offerta di intrattenimento “globale” che sia da stimolo ulteriore a quello che spinge verso il gioco d’azzardo. Quindi, quando nasce una nuova struttura a livello europeo, oggi si progetta e si porta a termine già un casinò di intrattenimento a livello “globale”: è il futuro di questo comparto che deve, in ogni caso, differenziarsi dalle altre offerte di gioco. Da che mondo è mondo la Casa da Gioco ha sempre contemplato un’offerta diversa e, quindi, anche oggi la proposta deve essere per forza alternativa alla normalità. Deve offrire quel qualcosa in più che giustifichi mentalmente il cittadino-giocatore a ricercare il gioco in queste strutture che possono offrire un “intrattenimento completo”, ma che a volte non si trovano esattamente a portata di mano come una sala giochi od addirittura, al paradosso, con un casinò online: entrambi acerrimi nemici, oggi più che mai, delle Case da Gioco europee.

Agosto 21, 2019: •
SitoInformazioniLicenzaVisita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
betway casino logo
Betway Casino
100% Fino a 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
10€ Gratis + 1200€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
tianbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
legale aams
Visita