Le sale giochi al mare: Funzionano ancora?

sale giochi al mare

Prima del periodo vacanziero, fine giugno, luglio ed agosto per intenderci, si è parlato a lungo delle sale giochi “rivierasche”, non quindi dei siti legali di casino online, quelle che si trovano in Emilia Romagna e nel Veneto e che richiamano giovani spensierati sulle loro spiagge, oltre naturalmente agli stranieri che adorano proprio quelle spiagge da tempo immemorabile! Se ne è parlato per le apparecchiature da intrattenimento senza vincita in danaro, le ticket redemption, che taluni TAR hanno proibito: argomento questo che ha destato una sorta di insurrezione da parte degli operatori di questo segmento che, però, hanno dovuto subire le conseguenze di queste un po’ “scriteriate” pronunce. Come si sa, special modo le ticket redemption sono quei giochi di abilità che possono coinvolgere con i loro giochi tutta la famiglia, pur essendo indirizzati sostanzialmente ai giovani: è superfluo dire che durante il periodo vacanziero le famiglie si riuniscono ed in modo particolare in spiaggia cercano giochi che possano, finalmente, coinvolgerne tutti i componenti intrattenendoli con divertimenti di varia natura.

Pertanto, si può dire che le sale giochi al mare rivestono ancora un certo tipo di interesse, fanno passare il tempo, accomunano sia a livello familiare sia a livello amicale e, quindi, le apparecchiature di puro intrattenimento svolgono in questi luoghi il ruolo di filo conduttore per passare qualche ora spensierata. Soltanto che, purtroppo, questo segmento del gioco è veramente sotto pressione perché alcuni Giudici hanno preso di mira questi apparecchi equiparandoli a quelli con vincita in danaro, giustificando il loro intervento con il concetto che potrebbero spingere i giovani ed i giovanissimi verso il gioco d’azzardo dei “grandi”: mai cosa può sembrare più ingiusta, poiché questi giochi sono stati pensati proprio per far divertire le famiglie. E cosa che, oltre tutto, ha messo in seria crisi i gestori di questo tipo di apparecchiature, nonostante gli auspici per poter passare una bella stagione estiva si fossero palesati con un afflusso notevole sul litorale adriatico.

Ora, alla fine dell’estate, è ovviamente tempo di bilanci: si tireranno le somme sui risultati raggiunti per poter fare eventualmente dei programmi per il prossimo futuro. Purtroppo, però, è difficile sollecitare l’attenzione della politica quando si parla di gioco, ma sembra che qualcosa si stia muovendo e, forse, le varie realtà che sono state sottoposte alle restrizioni e proibizioni stanno ricevendo ascolto: questa apertura può significare molto, nonostante i provvedimenti negativi che si sono assunti. Infatti, al di là del danno che tali intervenuti hanno provocato, si deve sperare che il buon senso in futuro possa salvare praticamente le varie situazioni: certamente, un primo passo sarebbe quello di evitare controlli “veramente ottusi” che non fanno che ulteriormente danneggiare il comparto. Invece, appare giusto che vengano fatti i controlli su quegli apparecchi che sono illegali e che si mettono in netta concorrenza con gli operatori corretti.

L’intero comparto dell’amusement si aspetta che avvengano decisioni finali e nette che sgomberino il campo dall’incertezza e, sopratutto, che diano delle linee guida sicure sulle tiket redemption. Queste apparecchiature vivono particolarmente nelle zone turistiche e di vacanza e sono ancora sicuramente una valida attrattiva proprio per quella fetta di visitatori rappresentata maggiormente da famiglie che oltre al mare ed alla spiaggia ricercano qualche altro sano intrattenimento che sia al di fuori dalle discoteche, territorio di giovani di altra età e con altre preferenze, ovviamente. É evidente, però, che l’incertezza legislativa mette a repentaglio le sale giochi: e senza certezze risulta difficile anche pensare ad investimenti di un certo rilievo. Esistono imprenditori che vorrebbero rinnovare il parco degli apparecchi ed offrire nuovi giochi di abilità alle famiglie: ma senza normative precise gli operatori fanno fatica a muoversi ed investire ed a proporre qualcosa di nuovo per fidelizzare le famiglie. É umano che sia così.

In ogni caso, nonostante il problema molto sentito relativo alle tiket redemption, le Regioni che stanno meno peggio sono il Veneto, l’Emilia Romagna ed il Friuli Venezia Giulia, proprio quei territori che sono stati maggiormente coinvolti dai provvedimenti dei vari TAR di competenza. Si può dire che, fortunatamente, quei territori godono di una scelta preferenziale da parte dei giovani e degli stranieri: quindi l’attrattiva turistica “fa lavorare meglio” quelle sale giochi, nonostante i divieti, e nello stesso tempo le sale giochi, pur sotto accusa per determinate apparecchiature, fanno ancora da attrazione per quelle spiagge. E meno male che è così. Non bisogna sottovalutare che, oggi, il lavoro delle sale giochi marine si sviluppa nei due mesi centrali del periodo estivo, mentre prima era forse più diluito durante tutto l’anno: quindi, tutto si concentra in un tempo limitato che andrebbe sfruttato al meglio, provvedimenti restrittivi permettendo. Il personale addetto alle sale, di conseguenza, deve aumentare per far fronte alle esigenze estive dei turisti, tenendo conto degli incassi diversi conseguenti al mancato funzionamento di alcune apparecchiature: ma questo fa parte del “gioco” commerciale.

Quest’anno, il comparto del puro intrattenimento ha dovuto adeguarsi alle imposizioni dei vari Giudici: quindi, nelle sale giochi marine esistono solo videogiochi, flipper, kiddie rides, gru, giochi sportivi ed è stata una scelta “quasi obbligata”: assolutamente assenti gli apparecchi con vincita in danaro, visto e considerato che gli stessi sono soggetti a troppi vincoli che danno più preoccupazione che resa economica per il gestore della sala giochi. Forse è anche stata una scelta di mercato ben valutata: nelle sale giochi al mare, prevalentemente, vengono ospitate le famiglie e gli apparecchi senza vincita in danaro sono molto meno complicati e più soddisfacenti nella loro gestione e nella loro offerta. Le famiglie ed i bambini subiscono senza dubbio l’attrazione della sala giochi, in modo particolare durante le passeggiate serali e nelle giornate dove il tempo non consente di stare in spiaggia e di godere delle bellezze naturali delle località turistiche: spesso e volentieri queste sale giochi sono gli unici posti dove le famiglie possono stare insieme, tutti uniti per passare qualche ora divertendosi.

Settembre 12, 2019: •
SitoInformazioniLicenzaVisita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
betway casino logo
Betway Casino
100% Fino a 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
10€ Gratis + 1200€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
tianbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
legale aams
Visita