Governo: Nessun aumento al mondo del gioco d’azzardo legale

nessun aumento di tasse per il gioco azzardo legale

L’italico popolo è formato, come si sa, da artisti, poeti e navigatori: purtroppo, però, anche da persone che non si fermano di fronte a nulla e che anche vogliono approfittare della situazione d’emergenza per mettere in atto aumenti a volte veramente ingiustificati che non fanno altro che rendere ancora più difficile una ripresa che, già di suo, ha indubbiamente qualche serio problema a manifestarsi. Persone che sono sempre esistite ed esisteranno sempre, ma è veramente spiacevole darne conto perché questo loro atteggiamento è assolutamente lontano da ciò che si dovrebbe percepire oggi: una solidarietà ed una fratellanza che dovrebbe accomunare e sicuramente non dividere. Ma sembra evidente che la “solidarietà” per queste persone non sanno dove abita, cosa che ci sollecita a far notare quanto può essere a volte “bieco” l’animo di talune persone. Ma di certo non è la prima volta che accade e non sarà neppure l’ultima: il nostro Paese ha subito tante catastrofi ed avvenimenti tragici nei quali, ed ancora si deve dire purtroppo, tanti si sono arricchiti a discapito di chi già non ha nulla su cui ricostruire.

Quindi, ci si guarda intorno e si trovano aumenti sui voli, sui treni, nei ristoranti, nei supermercati, nei prodotti sanitari: il gioco pubblico ed i migliori casino sicuri invece, nonostante i più di tre mesi di chiusura, ha mantenuto gli stessi prezzi e dovrebbe essere questo che fa scalpore e non gli aumenti che era prevedibile venissero applicati, come accade ogni qualvolta accade qualche avvenimento negativo. Anche spostarsi in auto è rincarato, il costo dei pedaggi autostradali ed i parcheggi ed ovviamente anche le vacanze ed il tempo libero. E pure lo smart working è aumentato insieme alle telecomunicazioni: l’aumento cospicuo di computer e tablet, monitor e stampanti, telefoni fissi. Ma probabilmente anche in altre realtà l’aumento dei prezzi ha fatto capolino nelle varie riaperture e dunque ci si potrebbe consolare con il consueto: “Mal comune mezzo gaudio”, che però non fa felice proprio nessuno.

Il gioco d’azzardo legale pubblico e tutti i suoi prodotti, quindi, hanno mantenuto “botta” e si sono ripresentati sul mercato con gli stessi costi: ma non sono i soli, anche parrucchieri, baristi, centri estetici, almeno nella maggior parte, hanno ritenuto di non alzare i prezzi vista la situazione della crisi in atto e l’apparizione della famigerata “tassa Covid” è stata una cosa estemporanea e da attribuirsi a casi isolati e non si può farla rientrare nella classifica ai fini di eventuali statistiche. Ecco che gli estimatori del gioco pubblico, di qualunque segmento, si ritroveranno con i rincari pari a zero, nonostante i costi di gestione per le imprese di gioco siano aumentati, e pure non di poco, tenendo presente i protocolli ai quali le stesse si devono adeguare per riaprire i battenti. Nessuno del mondo del gioco si è sognato di ritoccare i prezzi del gioco fisico e di mettere le mani in tasca dei giocatori che già devono combattere con la paura di entrare nelle sale e di affrontare un nuovo gioco che li attende in modo completamente diverso al quale si dovranno adeguare.

Diversità di porsi, ma nessun aumento e solo la leggerezza di intrattenersi nuovamente con i giochi preferiti, seppur in ambienti apparentemente diversi ma che, in sostanza, offrono il consueto divertimento, se non addirittura maggiore! Senza poter dimenticare che nei mesi precedenti il lockdown lo Stato centrale aveva già provveduto ad inasprire la tassazione intaccando i payout su tutti i giochi, prelevando importi direttamente nelle tasche dei consumatori del gioco e delle scommesse, senza alcuna remora e neppure senza giustificazioni. É evidente che ora, gli addetti ai lavori seppur “stressati” dal lunghissimo lockdown non possono assolutamente aumentare i prezzi perché sarebbe una mancanza di rispetto nei confronti dell’utenza che è ancora generalmente timorosa. E non solo, non vi è chi non veda quanto possa essere difficile per il mondo ludico avere entrate in un momento in cui manca liquidità, dove esiste ed è particolarmente sentita la preoccupazione per il lavoro, non ci sono sicurezze sulla rinascita dell’economia del Paese e ci si deve confrontare con una politica che continua a litigare, ma che praticamente almeno per il momento “sta facendo arrivare ben poco di tangibile alla propria cittadinanza”.

Con questo scenario istituzionale che non può lasciare nessuno sereno, le attività in generale devono comunque ricominciare a vivere, lentamente e con tutte le precauzioni, sperando che la pandemìa non si palesi come negli scorsi mesi e che le imprese possano continuare a rimanere aperte anche se forse qualcuna ha già deciso che questo non porti ad un bilancio positivo: le spese accessorie per le aziende sono sempre alte, gli aiuti non arrivano, i mercati sono inesorabilmente fermi. Chi avrà la forza vedrà come si svilupperà l’estate, particolarmente per il settore del turismo e della ristorazione: la gente ha paura, ma anche voglia di rilassarsi e divertirsi e lo dimostrano le prenotazioni che arrivano nelle città di mare e d’arte: però, bisognerà vedere se a causa degli aumenti che si sono applicati più che velocemente tutto proseguirà in modo normale o si bloccherà immediatamente.

Ai posteri raccogliere i risultati: intanto il gioco lentamente riparte con tutte le strategie possibili per intrattenere la propria clientela. Il futuro è nebuloso e la politica non lo rende certo trasparente e non dà alcun tipo di certezza: si sentono tanti discorsi e tanti proclami, si assiste a riunioni, scambi di punti di vista su quello che si dovrebbe fare per far ripartire il Sistema Italia che appare ancora inesorabilmente fermo. Con tutti i suoi scriteriati aumenti in parte dovuti alla mancanza di risorse che avrebbero dovuto arrivare dal Governo che continua ed insiste a parlare di milioni di euro messi a disposizione dell’industria, dei cittadini, delle fasce deboli, delle infrastrutture e per far ripartire l’economia. Ma quello che si aspettava probabilmente la “gente normale” non erano sicuramente gli aumenti, ma gli aiuti e non il bonus monopattino ma qualcosa di più tangibile. Come mettere insieme il pranzo per la cena per esempio: cosa che, purtroppo, in alcune famiglie non è possibile realizzare.

Luglio 24, 2020: •
SitoRecensioneLicenzaVisita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
leovegas casino logo
Leovegas Casino
225 Giri + 1000€
legale aams
Visita
betway casino logo
Betway Casino
5€ Gratis + 1350€
legale aams
Visita
netbet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
merkur win casino logo
Merkur Win Casino
15€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
100% Fino a 1000€
legale aams
Visita