Europa: Preoccupazione per la regolamentazione del gioco d’azzardo

europa regolamentazione gioco online azzardo

Tutti i settori, compresi i siti migliori di casino virtuali, sono in movimento studiando nuove strategie per incoraggiare le persone a tornare a muoversi senza paura, ad entrare nei negozi per fare acquisti, a divertirsi nei punti di gioco: cose che prima del Coronavirus facevano parte della quotidianità e che oggi si fatica a riconquistare. Sopratutto ciò che manca è lo spirito che anima l’incontro con queste “normalità”, almeno nella stragrande maggioranza delle persone che non riescono a non subire il peso di essere in ostaggio di un nemico invisibile e disastroso, che non guarda in faccia a ricchi o poveri, a giovani od a meno giovani. Sono sensazioni recepite in modo diverso dalle diverse realtà territoriali e situazioni che anche i rispettivi Governi hanno affrontato diversamente: ma è uno stato di fatto evidente che si può notare in tutta Europa. In modo particolare sono le imprese ad essere quelle più preoccupate anche perché da loro dipendono i propri lavoratori ed il loro futuro.

Ma gli operatori oggi stanno rischiando grosso per le proprie aziende e per tutto ciò che sino ad ora è stato fatto per le varie attività: impresa che rischia di essere vanificata da questo subdolo nemico che colpisce senza preavviso, coinvolgendo chi ne viene travolto in un percorso faticoso e pericoloso per uscirne sani e salvi. In tutta Europa, ed in tutti i settori: vi è particolare attenzione al futuro specialmente nel settore del gioco, costretto alla lunga chiusura per contrastare i contagi. Purtroppo, questa preoccupazione si sta attivando in tante realtà territoriali proprio per rivedere la regolamentazione in un settore piuttosto delicato e vedere se vi si può applicare qualche strategia particolare per farlo trovare alla rinascita dell’economia più allettante, sicuro, coinvolgente in modo che possa “rapire” l’attenzione di un nuovo popolo di giocatori che lo ricerca con affezione e con la voglia infinita di divertirsi ed intrattenersi con i suoi giochi, qualunque essi siano.

Quindi, il gioco d’azzardo ovunque in Europa è “sotto tiro” e tutti stanno cercando di migliorarne la normativa ed, ovviamente, anche i prodotti per poterlo offrire con una nuova veste scintillante alla riapertura delle attività ludiche, sperando che il nostro italico gioco riapra effettivamente il 15 gennaio 2021, come stabilito dall’ultimo decreto. Così gli addetti ai lavori stanno usando questo stop forzoso per sistemare le proprie imprese e la propria produzione mentre i Regolatori stanno cercando la forma migliore per regolamentare questo luccicante settore dei giochi e del poker online, così affascinante ma anche così complesso e delicato. É esattamente per questo, per curiosità e per conoscenza, che si vuole “indagare” su cosa si sta facendo negli altri Paesi per il settore ludico: in Belgio, per esempio, a breve vi saranno interventi sulla regolamentazione del gioco attraverso Linee Guida indirizzate particolarmente per la pubblicità e sviluppate dalla Belgian Gaming Commission in sinergia con la Lega di calcio belga.

Entrambe fautrici del gioco responsabile, e Linee Guida che tendono ad inserire il divieto di partnership tra Club di Lega e bookmaker non autorizzati. Il Belgio è stato uno dei primi Paesi ad aver regolamentato il campionato di calcio professionistico in chiave di promozione del gioco: la Spagna ha vietato qualsiasi tipo di sponsorizzazione del gioco nel calcio e l’Italia ha imposto il divieto totale della pubblicità dello stesso gioco e non solo nel calcio. Cosa quest’ultima che ancora oggi sta facendo parecchio discutere. In ogni caso, il Belgio pur introducendo restrizioni non “moleste” come quelle che riguardano la Spagna e l’Italia punta più che al divieto od al proibizionismo, alla prevenzione ed al gioco responsabile. Il Regolatore belga ha vietato di stringere partnership tra club di Lega e Società di gioco non autorizzate nel Paese tutelando così la legalità sul territorio. Per la Germania si deve prendere nota che la Commissione Europea, molto recentemente, poco prima di Natale ha dato l’OK alla legge recante l’attuazione della Convenzione di Stato sui giochi d’azzardo

Infatti, la stessa passa indenne lo stand still trimestrale di Bruxelles senza che vi siano state opposizioni da parte di alcuno. La Convenzione parte da un’ampia regolamentazione dove devono essere modificate soltanto regolamentazioni in materia di lotterie e sorteggi, punti di accettazione, centri scommesse, sale da gioco, case da gioco e pubblici esercizi. Per la prima volta, la legge sui casinò regolerà il gioco d’azzardo online, segmento al quale tutti gli Stati ed i Regolatori tengono particolarmente perché nell’ultimo periodo emergenziale ha sostenuto “da solo” tutti i segmenti del gioco che, ovunque, è stato costretto a fermarsi non offrendo i propri prodotti “a mezzo terrestre”. In materia di case da gioco la legislazione avrà semplici modifiche con un numero limitato di adeguamenti. Per l’Italia, invece, nessun “movimento effettivo per regolamentare il gioco”, oltre ad essere tutte ferme le sue attività commerciali rendendo di fatto “orfani i giocatori” che prediligono questo intrattenimento, cosa ormai diventata consueta in questa emergenza.

Quello che piacerebbe sapere è se nelle menti del nostro Esecutivo, senza dubbio in altre faccende molto più importanti del gioco affaccendato, appaia una pur minima idea di affrontare la tematica di questo settore: innanzitutto di pensare veramente al riordino nazionale del gioco d’azzardo in tutti i suoi comparti. Se vi fosse concretamente questa idea, sarebbe già una grossa soddisfazione per gli addetti ai lavori che avrebbero veramente necessità di ricevere qualche buona notizia, visto e considerato che di recente, sicuramente, non ne hanno avute poi molte: anzi, forse, proprio il contrario visto che le uniche notizie istituzionali sono stati i provvedimenti di chiusura che hanno colpito tutto il mondo del gioco pubblico. Qualche timida avvisaglia di un futuro intervento per arrivare al riordino in realtà esiste, ma appare molto poco in proporziona a quello che bisognerebbe avere la forza di mettere in campo se si volesse davvero salvare un settore importante a livello economico per il Paese ed indispensabile per l’occupazione.

Gennaio 8, 2021: •
SitoRecensioneLicenzaVisita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betway casino logo
Betway Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
leovegas casino logo
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
legale aams
Visita
gioco digitale casino logo
Gioco Digitale Casino
300 Giri + 500€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
bwin casino logo
Bwin Casino
50 Giri + 200€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
big casino logo
Big Casino
55€ Gratis + 3000€
legale aams
Visita
william hill casino logo
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
legale aams
Visita
netbet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
100% Fino a 1000€
legale aams
Visita