Coronavirus: Impatto sulle scommesse online e terrestri

coronavirus e scommesse sportive online

Sicuramente l’emergenza sanitaria, questa pandemìa violenta che ha causato tanta tensione e tante lacrime a tutta la popolazione e che l’ha messa di fronte ad imposizioni indispensabili per fronteggiare un nemico latente, strisciante e sconosciuto, ha messo a soqquadro tutto il nostro Paese. Cittadini ed imprese messe in scacco da un’inaspettata ed imprevedibile situazione che ha colto tutti, e non solo i cittadini italiani, di sorpresa e che da più di un mese ha privato tutti della libertà: i cittadini di quella individuale di movimento con il conseguente isolamento e le imprese nella loro attività produttiva o di commercio. Purtroppo, emergenza sanitaria che ha anche rivoluzionato il mondo dello sport con tutti gli annessi e connessi estremamente pericolosi a livello economico che hanno costretto il Governo ad una serie infinita di decisioni, a volte improvvide in quanto come detto impensabili ed imprevedibili, alle quali in ogni caso sta facendo fronte. Come è anche logico che, vista la totale inesperienza della classe politica nell’affrontare una simile contingenza, negli interventi effettuati dall’attuale Esecutivo Giallo-Rosso si sia scontentato qualcuno.

Si dovrebbe aggiungere, però, che il Paese sta passando una situazione che non dovrebbe ammettere critiche in questo momento, data la gravità affrontata: le polemiche potranno essere fatte poi, alla riconquista delle nostre consuetudini ed alla rinascita dell’economia. Oggi, invece, bisogna fare i conti con la realtà, essere pragmatici e cercare di andare avanti “facendo il minor male possibile” all’economia del Paese: cosa della quale se ne sta avendo contezza l’ Esecutivo. Il Governo è sotto il fuoco di fila delle richieste da parte delle imprese per la loro sopravvivenza ed anche, in modo molto più soft, da parte dei cittadini che vorrebbero ricominciare a vivere le proprie consuetudini che, mai come in questo momento, sono mancate. Oggi, la situazione della nostra Italia è questa, di pericolo, anche se pare che si possa a breve rientrare nella normalità, anche se con la circospezione che si conviene per non “risvegliare” la pandemìa e cercando di non vanificare ciò che è stato fatto sino ad ora: sarebbe un errore incalcolabile e sconsiderato.

Considerato che la situazione è questa, è evidente che si faccia il calcolo dei danni che le imprese stanno subendo e visto che chi scrive si occupa di gioco d’azzardo (per chi ha ancora la forza di leggerci) si vuole guardare proprio a questo mondo per quello che riguarda il comparto delle scommesse, schiacciato dalla sospensione di quasi tutti i campionati e sull’evidente incognita della loro portata a termine. Un gruppo di esperti internazionali, con più di quindici anni di esperienza nel settore del gioco, hanno valutato il segmento delle scommesse e prevedono, con il crollo di una percentuale di oltre il 50% dei ricavi, la chiusura degli operatori più piccoli e, quindi, più a rischio visto il protrarsi delle chiusure per il contenimento della pandemìa. Questa, purtroppo, è una proiezione del mondo del gioco a livello globale conseguente allo stato attuale dei mercati che sono bloccati dalle restrizioni imposte dai vari Governi.

In realtà, i primi due mesi di questo funesto 2020 si presentavano in linea con le aspettative e con la proiezione di crescita del segmento online: tutto è finito a febbraio quando risultava chiaro l’impatto di questa emergenza anche sul settore online, ovviamente, anche se meno forte che su quello terrestre. All’inizio, tale impatto negativo era “in sospeso” ed ha lasciato tutti un po’ increduli, sperando che i vari eventi potessero essere rimandati, o giocati a porte chiuse, ma la successiva sospensione più o meno di tutti gli eventi ha fatto cambiare l’ottica globale. Si apriva, così, uno scenario di assoluta incertezza anche se qualche luce si poteva intravedere per quello che riguardava i casinò online che avrebbero potuto “trarre profitto” da questa straordinaria situazione, considerato che i casinò terrestri erano obbligati alla chiusura dai vari diktat governativi: anche le scommesse virtuali e gli eSports avrebbero potuto trarne vantaggio.

Gli esperti, oggi, in buona percentuale, ritengono che il settore del gioco d’azzardo online sia “soddisfacente”: una parte che si avvicina al 19% degli esperti, ritiene che il mercato invece sia “buono”. L’altra stima, che viene effettuata dagli stessi esperti, si esprime con la certezza che l’emergenza pandemica porterà ad un cambiamento nelle scelte di gioco da parte dei giocatori, che in questo periodo è forzatamente rivolta all’online e scelta che molto difficilmente ritornerà sul gioco terrestre. Pochi si esprimono su ciò che potrà condizionare lo sviluppo delle scommesse online e cioè la ripresa dei diversi campionati rigorosamente a porte chiuse. Nel frattempo, è sin troppo evidente che le società che trarranno vantaggio da questa attuale situazione saranno quelle che si occupano di casinò games, come per esempio LeoVegas specializzata proprio in tale segmento, che è una struttura che ha registrato la crescita maggiore.

Invece, altri gruppi che operano sia nel terrestre che nell’online hanno subito maggiormente le restrizioni: come, per esempio il gruppo William Hill che sta denunciando perdite più che sostanziose. Ma in senso generale, a parte questi “alti e bassi singoli”, il casinò online sarà quel segmento destinato alla crescita anche se a ritmo lento, come pure le scommesse virtuali. Sicuramente, la parte del gioco che subirà effetti devastanti sarà quello terrestre ed in particolare sempre per gli operatori più piccoli: la chiusura ulteriore delle attività avrà un gioco determinante su questi danni, come anche la riapertura dei campionati che potrebbe coinvolgere la ripresa delle scommesse anche su terrestre. Come è giusto che sia, dopo aver tirato le somme del gioco in generale, si deve guardare alla ripresa: cambierà veramente il modo di giocare rispetto a prima? Sarà il momento delle aziende online che avevano subito parecchio quando è entrato in vigore il divieto della pubblicità? Potrebbe essere davvero una grande opportunità per queste realtà e non possono lasciarsi sfuggire questa “ghiotta” occasione anche se costruita sulle macerie della pandemìa.

Aprile 17, 2020: •
SitoRecensioneLicenzaVisita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
leovegas casino logo
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
legale aams
Visita
netbet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betway casino logo
Betway Casino
5€ Gratis + 1350€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
gioco digitale casino logo
Gioco Digitale Casino
150 Giri + 500€
legale aams
Visita
big casino logo
Big Casino
55€ Gratis + 3000€
legale aams
Visita
bwin casino logo
Bwin Casino
50 Giri + 200€
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
500€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
100% Fino a 1000€
legale aams
Visita