Casinò terrestri: Come ripartire dopo il Coronavirus

ripartenza casino italiani dopo coronavirus

Non è la prima volta, ovviamente, che ci si imbatte nell’argomento Casinò ed anche nel suo nuovo popolo di giocatori post Coronavirus: questa tematica è il “prolungamento” di un problema già esistente ancor prima della pandemìa, cioè quando le nostre “tre residue” Case da Gioco si sono dovute confrontare con il Decreto Dignità ed il divieto totale della pubblicità che quest’ultimo contiene, cosa che ha complicato e di molto la vita delle attività di gioco, comprese quelle dei Casinò. Infatti queste strutture, onestamente ancora legate alla loro imponente struttura, oggi da considerarsi forse anche un poco obsoleta ma sempre molto elegante, è già da parecchio tempo che si devono misurare con la tecnologia e con l’impressionante velocità con la quale il gioco si evolve e si innova: mentre quello che si svolge ai tavoli verdi è da sempre identico, seppur affascinante come un tempo, ma fa molta fatica ad adeguarsi alle esigenze attuali del nuovo popolo dei giocatori che nel frattempo è cambiato, è “diventato più giovane e tecnologico” e che andrebbe seguito in quella direzione se si vuole competere con quello che mettono a disposizione i casinò online.

Senza dubbio questi ultimi non offrono le percezioni “tattili” del gioco dal vivo, ma stanno soddisfacendo più che bene le scelte dei giocatori che si sono fatti sempre più numerose, sopratutto come si sa nel lungo periodo di lockdown dove forzatamente il segmento del divertimento online ha avuto un’interessante impennata. Ma le Case da Gioco tricolore devono combattere arduamente e con tenacia per ritagliarsi il proprio spazio ed in questo loro regno è sempre stato il vecchio, ma “famoso passaparola” a spostare gli interessi di accesso ad uno od all’altro Casinò: però, ora ciò non è più abbastanza e, quindi, il marketing di queste imprese ludiche deve giocoforza spostarsi in altre direzioni per “dire la sua” sulle offerte e sul mercato che proprio per questo particolare segmento del gioco d’azzardo sta diventando sempre più difficoltoso. Ma quello di cui dovrebbero approfittare le nostre Case da Gioco è il riuscire ad incrementare il servizio al cliente, perché indubitabilmente un cliente contento e soddisfatto porta sicuramente altri clienti: è la migliore pubblicità che si possa offrire, considerando che “l’altra” (quella vera) è un argomento diventato tabù.

Obbiettivamente, le Case da Gioco possono “usufruire” del rapporto diretto con la clientela per poter far apprezzare la professionalità dei propri dipendenti durante lo svolgersi di una partita e nel fare apprezzare la diversificazione reale dell’offerta dal vivo, in senso generale, e cosa sulla quale puntare tutte le chances possibili. L’abilità primaria nella gestione di un Casinò è quella di seguire un cliente, cercando di riconoscere le sue preferenze che, se al momento non si possono soddisfare poiché i protocolli cui il gioco, ed anche il poker online, è sottoposto stanno rallentando in alcuni casi la messa a punto delle sale, devono essere “dirottate” su altre scelte che invece al momento sono disponibili. É chiaro che tutti i dipendenti delle Case da Gioco, specialmente oggi, conoscono agevolmente tutti i giochi con le loro varianti e, quindi, con la loro professionalità possono “spingere” le scelte verso quelle opportunità attualmente più disponibili.

Ciò fa anche parte di una determinata crescita del personale che si è abituato alla versatilità ed alla conoscenza di più servizi per accontentare il più possibile la clientela e “legarla a doppio filo” alla frequentazione del Casinò. Prima dell’emergenza sanitaria non vi è dubbio che le Case da Gioco abbiano dovuto “piegarsi” all’avanzare, già da allora, del gioco online che ha tolto inevitabilmente ed in sinergia con il gioco terrestre, parecchie presenze: quindi, erano già in atto le strategie rivolte all’organizzazione di eventi particolari legati cultura, alla moda, alla gastronomia per accattivarsi l’attenzione della clientela, cercando di offrire qualcosa che sino a quel momento non faceva parte assolutamente della vita dei Casinò, ma che era stato notevolmente apprezzato e che aveva di certo aumentato il numero dei visitatori. Il tutto condito dall’introduzione di giochi nuovi e scommesse che, però, non potevano usufruire della pubblicità essendovi il divieto totale, ma dovevano farsi conoscere esclusivamente con la loro presenza: nuovi giochi oppure vecchi giochi rivisitati, riveduti e corretti in base alle attuali esigenze.

Insomma, un gran bel da fare che però aveva portato risultati positivi che sollecitavano il continuare su questo percorso che sembrava proprio la strada maestra da seguire: poi, purtroppo, l’arrivo della pandemìa. Oggi, purtroppo, tutto è ancora in discussione con ulteriori e maggiori paletti da rispettare il che, senza dubbio, non agevola il lavoro di nessuno. C’è soltanto da sperare che, piano piano, si rientri nella normalità vissuta prima del Coronavirus anche se con fatica, che il divieto della pubblicità magari possa venire rimesso in discussione in fase di stesura del tanto agognato riordino del gioco che fa spesso capolino come idea, ma che non si concretizza mai, almeno per il momento. Ma cosa che darebbe respiro a tutto il settore, compreso il segmento delle Case da Gioco, che avrebbero proprio bisogno di un intervento forte per poter riaprire le proprie porte.

Si vorrebbero vedere i Casinò con più possibilità, con più consapevolezza di essere sempre un ricercato divertimento ed un intrattenimento che tante persone ricercano (con buona pace dei buonisti, benpensanti e falsi moralisti che odiano il gioco d’azzardo e la roulette), ed anche sempre con quella classe e quell’eleganza che da anni ha accompagnato queste strutture ludiche. C’è forse bisogno anche di questo, di tornare a pensare quando si stava meglio, quando la vita non era così complicata, persino anche troppo tecnologica e che a volte arriva a far perdere quella percezione del sano giocare, anche se a volte un po’ rischioso: ma questo deve e fa parte dello stesso gioco. Ed il tutto, però, non deve essere esasperato come a volte accade in questo mondo e quella cosa che lo fa apparire ad alcune persone in modo non adeguato: perché gioco significa assolutamente intrattenimento e leggerezza, e non si deve discostare sopratutto da questo principio. In ogni caso, vecchio o nuovo che sia il gioco deve soltanto divertire.

Ottobre 2, 2020: •
SitoRecensioneLicenzaVisita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
leovegas casino logo
Leovegas Casino
225 Giri + 1000€
legale aams
Visita
netbet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betway casino logo
Betway Casino
5€ Gratis + 1350€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
big casino logo
Big Casino
55€ Gratis + 3000€
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
100% Fino a 1000€
legale aams
Visita