Tanta confusione sul gioco per poi non fare nulla

sala_giochiSembra che il nostro Governo, peraltro in bilico in questo momento, non abbia o non voglia avere altro su cui discutere se non sul gioco d’azzardo, la sua riorganizzazione e le sue concessioni.

Se ne sta parlando veramente tanto, forse troppo ma non si sta facendo, in pratica, quasi nulla se non creare scompiglio nelle poche idee che nascono, di cui si discute e poi…. spariscono lasciando un intero comparto -che porta molti quattrini al nostro Erario, ed impegna tantissime risorse umane- completamente “spiazzato” in una confusione sempre più “profonda”.
Mentre il nostro Governo ha tante “cose a cui pensare è “tirato per la giacchetta” da una parte di benpensanti che non sanno più che strali tirare sul mondo del gioco d’azzardo, paventandone persino la chiusura totale delle sale giochi e non cercando una soluzione per la tutela dei giocatori, sopratutto per i più giovani ed i minori che via internet -strada da loro preferita- rischiano di non essere assolutamente controllati.

La delega fiscale, dove un articolo dettagliato e complesso sembrava poter dare speranza e respiro al settore dell’intrattenimento, è stato quasi “surclassato” dalla proposta sanatoria per i concessionari di slot che ha lasciato gli operatori “basiti” in una sorta di “limbo” dal quale fanno fatica “a tirare fuori la testa”.

In tutta questa confusione dobbiamo anche aggiungere la pronuncia del Consiglio di Stato in relazione al ricorso presentato da Bplus riguardo ai requisiti economici richiesti per l’assegnazione della gara per il rinnovo delle concessioni che rischia di mettere ancora di più “soqquadro” nel settore già tanto “in alto mare”.
[poll id=”2″]

 

William Hill Casino

william hill casino

Gioca al Casino

888 Casino

888 casino

Gioca al Casino

TitanBet Casino

titan bet casino

Gioca al Casino


Feverbet Casino

feverbet casino

Gioca al Casino

Betway Casino

betway casino

Gioca al Casino

StarCasinò

star casino

Gioca al Casino

 

settembre 27, 2013 by : posted in news Nessun commento

Comments are closed.