Liguria: Attenzione ai giovani ed al gioco problematico

gioco problematico e giovani in liguria

Nella Regione Liguria l’attenzione al gioco d’azzardo ed alle imprese di casino online italiani, alle sue imprese ed ai suoi operatori è sempre molto sentita, anche quando lo stesso gioco suscita attenzione per le derive che potrebbero discendere a quelle persone che vi si avvicinano con troppa superficialità, poca consapevolezza e, sopratutto, poca responsabilità. Ma l’Amministrazione di quel territorio, forse ci si ricorda, era stata altrettanto attenta quando lo scorso anno si voleva mettere in essere una particolare Legge sul Gioco troppo restrittiva che avrebbe messo in seria difficoltà la filiera del gioco di quel territorio con le sue attività ludiche e compromessa l’economia dell’intero territorio ligure. In quell’occasione si era, infatti, optato per sospendere la Legge “capestro” per attendere tempi più regolamentati e, sopratutto, una riforma nazionale del settore che si pensava potesse arrivare con una certa sollecitudine: ma così non è stato. Allora, però, su quel territorio, il gioco e tutto ciò che vi gravitava attorno, aveva potuto “tirare un sospiro di sollievo”, seppur dovendo convivere con norme già in essere e, quindi, da rispettare.

É chiaro, in conseguenza di questa particolare “sensibilità ludica”, che quando la Regione Liguria solleva un qualsivoglia allarme attinente il mondo dei giochi bisogna stare attenti al suo dire e riflettere bene sui contenuti che vengono espressi e resi pubblici perché, a parere di chi scrive, hanno un alto contenuto di studi e ricerche e certamente non vengono buttati lì, casualmente. Ecco il motivo per cui si vuole riferire di ciò che è stato comunicato da un Consigliere della Lega in relazione alla istituzione di un numero verde regionale sul gioco problematico ed, in particolare, quando si “alza l’asticella dell’attenzione” ad iniziative per questo disturbo che si teme possa colpire, con più facilità di riuscirci, la parte più giovane della nostra attuale società. Ai ragazzi, infatti, bisogna prestare più attenzione e nella loro direzione vanno indirizzate e proiettate campagne informative, di educazione e cultura del gioco perché loro saranno i giocatori del domani e vanno indirizzati sulla “giusta via” che li deve portare al divertimento e non certo alla dipendenza od al disturbo da gioco d’azzardo.

L’avvio della campagna in Liguria “Batti il gioco. Puoi” per contrastare appunto la problematicità del gioco sta riscuotendo attenzione da parte dell’opinione pubblica e questo è già un buon inizio poiché la noncuranza ed il ritenere che non ci si trovi di fronte ad una problematica difficile da attaccare è già un buon risultato iniziale. Bisogna continuare in questo percorso di informazione anche se nel nostro Paese si sa che il gioco d’azzardo è illegale per un giovane al di sotto dei 18 anni, ma purtroppo sono circa 580mila gli studenti minori che nel 2017 non hanno rispettato questo dictat ed infranto, quindi, le regole. I nostri ragazzi vanno, quindi, particolarmente salvaguardati anche perché se sui punti di gioco terrestri è semplice che vengano effettuati controlli, sul gioco online questo è difficile e la situazione si presenta alquanto diversa: è una realtà in forte espansione ed in grado di coinvolgere i ragazzi di qualsiasi età.

Vi sono costantemente, per ora, offerte di gioco che bombardano gli strumenti tecnologici in mano ai ragazzi che ne fanno uso quasi tutto il giorno: vuoi per gioco o per studio sono inevitabilmente attaccati ai loro smartphone o PC od altre “diavolerie” del genere che sono, quindi, raggiungibili da campagne pubblicitarie di ogni genere, legale o meno. É una realtà con la quale gli adulti si devono confrontare e, sopratutto, una realtà capace di ampliare più che velocemente le offerte ed alla quale si può accedere in qualsiasi momento e da ogni dove: lontani da occhi indiscreti e da quelli che di solito “controllano i ragazzi” e senza alcuna possibilità di far evitare questo pericolo proprio ai nostri giovani. Per questo motivo, il gioco d’azzardo e le derive che lo stesso può comportare in caso di abuso, non può essere più considerato solo quello legato agli apparecchi disponibili nei locali pubblici: purtroppo, il gioco problematico ed in modo particolare, si sottolinea ancora una volta, quello legato ai più giovani non può e non deve essere sottovalutato e dovrebbe essere, invece, il punto da cui ripartire per mettere un freno a questa problematica che a volte risulta incontrollabile.

Quindi, ha fatto senza ombra di dubbio bene la Regione Liguria ad istituire questo numero verde per iniziare un discorso di potenziamento di una rete di professionisti ben preparati che sono in possesso di strumenti adeguati per poter rispondere ed aiutare coloro che possono essere coinvolti nel gioco problematico. Il numero verde vuole anche, nello stesso tempo, essere un punto di riferimento per le famiglie delle persone che vengono coinvolte nel disturbo da gioco d’azzardo: famiglie coinvolte loro malgrado e che sono costrette a subire le conseguenze di questa deriva. Poi, l’istituzione di questo numero vuole essere un supporto per quei genitori che vedono i propri figli avvicinarsi in modo pericoloso al gioco d’azzardo e che non sono riusciti ad arginare questa situazione con le proprie forze.

Appare sempre più evidente che la priorità per contrastare il disturbo da gioco d’azzardo sia proprio “educare” i ragazzi prima che gli stessi diventino dei giocatori accaniti ed è fondamentale la sinergia che si può instaurare con la scuola e con le associazioni presenti sul territorio: il tutto si ribadisce fondato sull’educazione, l’informazione e sulla professionalità degli operatori che mettono la loro opera al servizio di questa necessità sociale da non sottovalutare assolutamente. L’obbiettivo del numero verde è, ovviamente, prima di tutto quello di aiutare “chi è già in pericolo”, ma anche quello di portare a conoscenza dei nostri ragazzi i rischi che si nascondono nel “gioco” e sulle conseguenze che questi rischi possono provocare sia a livello individuale che familiare. Ed è, senza usare mezzi termini, il punto di partenza per contrastare la nascita di una nuova dipendenza che ha risvolti gravi simili a quelli che vengono causati da droghe e da alcol.

Aprile 14, 2019 Scritto da: : posted in news
Sito Informazioni Licenza Visita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
betway casino logo
Betway Casino
100% Fino a 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
william hill casino logo
William Hill Casino
200 Giri + 100%
legale aams
Visita
betfair casino logo
Betfair Casino
25€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
leovegas casino logo
Leovegas Casino
Fino a 1000€
legale aams
Visita
gioco digitale casino logo
GiocoDigitale Casino
10€ Gratis + 200€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
10€ Gratis + 1200€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
tianbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
legale aams
Visita