Grandi dubbi sull’accordo in Conferenza Unificata

conferenza unificata gioco azzardo

Prima di continuare a parlare dell’annuncio dello stato di crisi del settore delle apparecchiature da intrattenimento -già avvenuto qualche settimana fa- varrebbe la pena di sottolineare che cominciano a farsi sentire chiaramente i dubbi sulle possibilità di accordo in Conferenza Unificata. Il Governo si è dimostrato disponibile a diminuire la presenza delle apparecchiature sul territorio senza accordo intervenuto e questo fa percepire che si è focalizzata l’attenzione nei confronti dei rischi che il gioco può provocare.

Il problema è che, ora, si entra in campagna elettorale e che tutti saranno concentrati su quello e non certamente sulle tematiche del settore del gioco che passerà -come di consueto- in secondo piano rispetto agli interessi politici e della Nazione. Quello che si sa è che la Lombardia “guida” il fronte delle Regioni contrarie al gioco e non si riesce a percepire perché proprio ora, da un punto di vista esclusivamente politico, dovrebbe trovare un improbabile accordo: è un dato di fatto da non sottovalutare in questo momento, ma ora si vuole affrontare il discorso dello stato di crisi del settore degli apparecchi di gioco, argomento difficile, importante che coinvolge tantissimi operatori.

Come già accennato, si vuole riparlare della richiesta dell’apertura dello stato di crisi del settore, avvenuta all’indomani dell’adozione definitiva della cosiddetta “manovrina” che intendeva aumentare in modo rilevante la tassazione sugli apparecchi da intrattenimento e ritenuta insostenibile dalla Federazione Sistema Gioco Italia di Confindustria: ora, dopo le ulteriori sollecitazioni da parte delle associazioni di categoria, il Ministero dello Sviluppo Economico ha convocato per questa settimana i rappresentanti della filiera per un incontro specifico.

Incontro esattamente mirato proprio ad approfondire lo stato in cui versa il settore dopo l’introduzione del nuovo regime fiscale: i rappresentanti sono chiamati ad illustrare la realtà in cui vivono gli operatori ogni giorno. Ovviamente, il settore chiederà di studiare una manovra alternativa a quella messa in campo, e lo chiederà in modo univoco “come un sol uomo” rivolgendosi a tutti i più importanti referenti politico-istituzionali. Il settore ludico non può proseguire in questo modo perché sarebbe “una follia” pensare che il settore possa continuare ad “esistere” se caricato con questo tipo di tassazione aggiuntiva.

É un discorso questo dello stato di crisi del settore ludico che si trascina dal mese di aprile scorso dove si annunciava da parte del Presidente di SGI che il settore era ormai giunto “ad un punto di non ritorno ampiamente superato” e si chiedeva un tavolo di confronto nel quale fare presente come il livello di tassazione sugli apparecchi da intrattenimento rappresentasse un aggravio insostenibile per le aziende e che si rinnova nuovamente posto che le esigenze degli operatori e delle imprese, che di gioco vivono, non sono state prese in alcuna considerazione almeno sino a questo momento.

Quindi “stato di crisi” argomento ancora di attualità con il rischio concreto della chiusura di molte aziende: come si possono sottovalutare in questo modo le esigenze di un settore così importante per l’economia del nostro Paese e non valutare, sopratutto, i livelli occupazionali, oltre 150mila risorse impiegate in modo stabile? Risorse che vengono con questa situazione sottoposte a stress reiterati dovuti ad una politica assolutamente incerta, non equilibrata ed ancora a demonizzazioni costanti dell’industria del gioco lecito e dell’intrattenimento.

agosto 9, 2017 Scritto da: : posted in news
Sito Informazioni Licenza Visita
888 casino logo
888 Casino
88€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
tianbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
25€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000.000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
legale aams
Visita
betway casino logo
Betway Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita