Ecco i numeri definitivi che riguardano il gioco

numeri settore gioco

Ogni volta che si chiude una Manovra, di qualunque Esecutivo si tratti e di qualunque colore esso sia, il mondo del gioco d’azzardo ne esce sempre con le ossa rotte: ormai, si è capito che i vari Governi hanno un’assoluta “predilezione” per questo settore ludico e quanto “vi siano veramente affezionati” e non se ne possano distaccare, sopratutto quando devono ricorrervi con aumenti di vario genere e tipo. Il gioco, compresi i casino online migliori in italia, è una delle poche certezze per i nostri Esecutivi e, quindi, perché non ricorrervi sempre e comunque? Tanto, il gioco pubblico che agisce a nome e per conto dello Stato (oltre tutto), obbedisce sempre e non si ribella mai, almeno sino a questo momento dove, purtroppo, non si potrà parlare di ribellione, ma di impossibilità a sostenere gli aumenti che sono stati preventivati per l’industria del gioco. La tassazione sul gioco continua ad aumentare, mentre il gioco pubblico va sempre più giù con i suoi incassi, ridotti al lumicino anche a causa delle varie Leggi Regionali che “infestano” il nostro territorio e che impediscono in ogni caso lo svolgersi di qualsivoglia attività attinente il settore ludico.

Per tornare, poi, alle varie tassazioni l’ultima sarà dell’1,25% relativa al Prelievo Erariale Unico (PREU) applicato sui (soliti) apparecchi da intrattenimento: che siano Awp oppure Vlt e questo a partire dal prossimo gennaio 2019. Si potrà intervenire a ribassare con un “ritocchino” (tanto di moda) il payout su entrambi i segmenti, con il Legislatore che fissa i nuovi parametri minimi: 69% delle giocate per le slot e 84,5% per le Vlt. Così scenderanno di un punto le vincite minime delle slot e di mezzo punto quelle delle Vlt. Queste, apparentemente, sono le ultime novità per il gioco: ma il Governo, che verso questo settore è senza dubbio “magnanimo”, concede 18 mesi di tempo per “le operazioni tecniche per l’adeguamento della percentuale di restituzione in vincita” dall’entrata in vigore della legge. Quindi, sarà giugno 2020 il termine entro il quale le modifiche dovranno essere approntate per le due tipologie di apparecchiature. Ma non finisce qui la “tortura” per il gioco pubblico.

Una modifica anche per la tassazione delle scommesse, con l’imposta sul margine che sale al 20% sulla rete fisica (a prescindere dalle scommesse ippiche) ed al 24% si giochi online. Non sono “lasciati in pace dalla tassazione ulteriore” i giochi di abilità a distanza, si passa al 25% delle somme che “in base al regolamento del gioco, non risultano restituite al giocatore”. Ed adesso si vuole passare alle nude e crude cifre anche se questo “gioco di numeri” non “ci piace” affatto: ma si vuole renderlo noto ad ancora chi ci legge, perché sembra veramente una “violenza” nei confronti di un settore che sino a poco tempo fa veniva considerato una colonna portante della nostra economia nazionale e che ora, invece, viene “bistrattato economicamente” in modo che quasi si “auto elimini” non riuscendo più a coprire i propri costi di gestione aziendale.

Dunque, la tassazione passa dal 20 al 25% per i giochi online (escluse le scommesse, ma compreso il poker online già “in fin di vita”); dal 18 al 20% per le scommesse sportive su rete fisica; dal 22 al 24% per quelle a distanza ed, infine, dal 20 al 22% per quelle virtuali. Mentre l’aggio per i punti vendita delle Lotterie ad estrazione istantanea diventa del 7,75%, “come inserito nel maxi emendamento inviato alla Commissione Bilancio al Senato”. Il risultato di tutte queste manovre porta ad una stima, derivante dall’aumento del Preu e dalla riduzione del payout delle slot, ad una “differenza positiva del gettito pari a 297 milioni di euro”: rispetto alla norma approvata che prevedeva un incremento dello 0,5%, il maggior gettito derivante dall’ulteriore tassazione è “pari a 177 milioni di euro”. Dalle Vlt, “l’incremento del Preu pari allo 1,25% delle somme giocate, darà una differenza del gettito in aumento pari a 297 milioni di euro”: tale importo per il 2019 e 295 milioni per il 2020 e successivi.

Un bel “bottino”… e se si continua con questo stillicidio di cifre si può passare anche ad elencare i numeri e le cifre derivanti dal gioco online giusto per evidenziarne la “quantità”. Considerato che l’introito erariale registrato nel 2017 è pari a 160 milioni di euro e che nel 2018 il trend è in aumento, viene stimato che l’aumento degli introiti sarà pari a 50 milioni su base annua. Per quanto riguarda le scommesse a quota fissa e virtuali, l’incremento di aliquota darà un gettito maggiore considerato in 30 milioni di euro, mentre dalla riduzione dell’aggio ai punti vendita delle Lotterie istantanee, si può quantificare un maggior introito erariale di 22 milioni di euro l’anno per un complessivo importo annuo di 22 milioni di euro per un totale dal 2019 ai successi anni, di 102 milioni di euro.

Il mondo dei giochi, in tutti i suoi segmenti e particolarmente quello online, con l’applicazione del divieto alla pubblicità, ha poco di che sorridere e poco da controbattere a queste ulteriori tassazioni, e sopratutto poco da guardare al futuro poiché sembra veramente che esista un “piano recondito” per affondarlo sempre di più e costringere l’industria del gioco a lasciarsi andare alle “onde devastatrici” delle norme restrittive e delle Leggi Regionali che lo Stato centrale consente di applicare. Ed ora ci si mettono anche questi aumenti ulteriori che servono proprio a far andare il settore sempre più giù in un gorgo che sta trascinando con sè tutto il settore. E pensare che quando il gioco pubblico fu creato, fu studiato per essere il baluardo della legalità e per aiutare lo Stato ad intervenire in un mercato che era di “proprietà esclusiva” della criminalità organizzata: ora è tutto dimenticato?

Gennaio 9, 2019 Scritto da: : posted in news
Sito Informazioni Licenza Visita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
betfair casino logo
Betfair Casino
25€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
merkur win casino logo
Merkur Win Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
leovegas casino logo
Leovegas Casino
Fino a 1000€
legale aams
Visita
gioco digitale casino logo
GiocoDigitale Casino
10€ Gratis + 200€
legale aams
Visita
tianbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
legale aams
Visita